07
Gen

Il Ministero del Lavoro, aggiornando le proprie FAQ, conferma la proroga della procedura semplificata.

Il termine per l’utilizzo della procedura semplificata di comunicazione dello smart working è prorogato fino al 31 marzo 2022 (art. 90, commi 3 e 4, D.L. 34/2020; art. 16 del D.L. 221/2021).

Attualmente tale data risulta il termine dello stato di emergenza.

È utilizzabile quindi la procedura semplificata già in uso per la quale non è necessario allegare alcun accordo con il lavoratore.

I datori di lavoro del settore privato devono comunicare al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, in via telematica:

  • I nominativi dei lavoratori e relativi dati anagrafici;
  • dati del rapporto di lavoro;
  • la data di cessazione della prestazione di lavoro in modalità agile.

Si ricorda la necessità di utilizzare il documento messo a disposizione dall’INAIL per assolvere agli obblighi di informativa sulla salute e sicurezza nel lavoro agile (articolo 22, comma 1, della Legge n. 81/2017).

Leave A Comment

*

code